Il volo del ciuco - Empoli

Comunicato Stampa e Programma 536° Volo del Ciuco

Posted By on 13 Maggio 2015

COMUNICATO STAMPA

 

Mercoledì, 13 maggio 2015

 

CULTURA e FOLCLORE Il clou sabato 6 giugno in piazza Farinata degli Uberti

Volo del Ciuco, tutto pronto per la 536esima edizione della manifestazione

Il programma dell’evento storico culturale. Si parte già mercoledì 27 maggio

 

EMPOLI – E siamo al 536° Volo del Ciuco. Alle 19 di sabato 6 giugno per la 536esima volta, come tradizione vuole, il fantoccio sarà lanciato dal campanile della Collegiata di Sant’Andrea fino alla quarta colonna del Palazzo Ghibellino.

Nel Chiostro della Chiesa dei Santi Simone e Giuda di Corniola, scenario di uno degli eventi più attesi del programma legato alla manifestazione storico culturale della Città di Empoli, è stato presentato questa mattina, mercoledì 13 maggio, il programma della settimana che condurrà alla vigilia del Corpus Domini.

Ad illustrare il cartellone degli appuntamenti, le novità e le peculiarità di questa edizione l’assessore alla cultura di Empoli e gli organizzatori della Compagnia di Sant’Andrea, la presidente Giulia Terreni, il direttore Claudio Del Rosso, insieme a Don Guido Engels, Proposto di Empoli, e ad Alessandro Marinelli, dirigente scolastico del Liceo ‘Virgilio’ e alla docente dello stesso istituto Antonella Bertelli.

 

Il Volo del Ciuco è ormai un evento partecipato che coinvolge la città, sia chi lo vive da protagonista sia chi assiste alle manifestazioni, insomma una festa popolare che dà il via all’estate empolese. Siamo di fronte a una kermesse folcloristica e culturale che richiama complessivamente migliaia di persone.

 

LA STORIA – Tutto ebbe inizio nel lontano 1340 con la prima Compagnia di Sant’Andrea. Nel 1861, dopo l’Unità d’Italia, venne proibito il volo per legge, non solo per la crudeltà del volo, ma soprattutto per il messaggio di odio che inviava verso un paese vicino, San Miniato. La festa tradizionale tutta empolese è stata poi ripresa nel 1981 come evento rievocativo, con sfilata in costume d’epoca medievale e il volo di un finto ciuco – fantoccio. Quest’anno si celebra l’ottava edizione definita dell’età moderna. Dal 2011 è stato inserito il “Palio del Ciuco”, ovvero dei giochi che si svolgono in piazza Farinata degli Uberti nei giorni precedenti al Volo del Ciuco. Una vera e propria disfida tra i castelli, con prove di abilità come la corsa con i sacchi, il “tiro del carciofo” e il tiro alla fune. Vince il castello che ha totalizzato più punti in tutte le categorie (piccoli, ragazzi, donne e uomini).

 

PROGRAMMA

 

MUSICA e TEATRO – Quest’anno si comincia già mercoledì 27 maggio con la finale del concorso canoro ‘Empoli Incanta’, aperto a giovani interpreti e autori, appuntamento alle 21 al cinema ‘La Perla’.

Si prosegue giovedì 28 maggio con un’altra serata musicale: nella chiesa di Santo Stefano degli Agostiniani, alle 21, si esibiscono i cori di San Giovanni Evangelista, l’Ex Novo e la Corale di Santa Cecilia.

Spazio al teatro sabato 30 maggio, nella sala ‘il Momento’, alle 21, è in programma la commedia brillante, rigorosamente in vernacolo empolese, dal titolo ‘Piglia la porta a sinistra’. Lo spettacolo è firmato da Romano Franceschi e messo in scena dalla compagnia teatrale ‘La Martinicca’.

 

CENA MEDIEVALE – La tradizionale cena medievale apre la settimana che condurrà al Volo del Ciuco: nel suggestivo scenario del chiostro della chiesa dei Santi Simone e Giuda di Corniola, martedì 2 giugno, Festa della Repubblica Italiana, dalle 20, serata conviviale a tema ispirata alla tradizione culinaria medievale con spettacoli di intrattenimento. Una cena a carattere storico-culturale per unire arte, cultura e riscoprire i sapori ed i valori della nostra tradizione in una magica atmosfera creata grazie agli accurati allestimenti, la musica, e soprattutto alla particolare esibizione dei giocolieri, mangiafuoco e danzatrici del ventre.

Visto la grande richiesta e i posti limitati l’evento gastronomico prevede la prenotazione obbligatoria (numero telefonico 334 5305126).

 

PALIOMercoledì 3 e giovedì 4 giugno spazio al Palio del Ciuco. Come sempre sarà piazza Farinata degli Uberti lo scenario dei giochi tra i castelli che si cimentano in tiro al carciofo, corsa a staffetta nei sacchi e tiro della fune, per le categorie Giovani e Donne nella serata di mercoledì, per Piccoli e Uomini giovedì sera. Coinvolti i Castelli di Pontorme, Monterappoli ed Empoli.

 

SPETTACOLIVenerdì 5 giugno serata artistica dedicata completamente ai ragazzi, a partire dalle 21, sempre in piazza Farinata degli Uberti: prevista l’esibizione del coro degli allievi della scuola primaria ‘Jacopo Carrucci’ di Pontorme, del coro delle classi III della scuola primaria ‘Colombo’ di Ponzano ed esibizione di ballo moderno degli allievi della scuola Terinazzi di Empoli.

 

CORTEO e VOLO – E poi finalmente il grande evento di sabato 6 giugno: dalle 17.30 il centro sarà la location del corteo storico, con oltre trecento figuranti in costume e il ciuco Orazio. Presenti i Tamburini della Compagnia di Sant’Andrea. Mentre in piazza Farinata degli Uberti Messer Lurinetto (l’artista Ugo Giulio), famoso giullare, cantastorie e compositore in rima, intratterrà i cittadini in attesa del lancio del fantoccio.

Nella piazza l’arrivo del corteo è previsto intorno alle 18.30: ci sarà la benedizione del Proposto Don Guido Engels, l’esibizione delle chiarine, dei tamburini e degli sbandieratori della Nobile Contrada Porta Bernarda di Fucecchio. Alle 19 tutti con lo sguardo all’insù, volerà il ciuco di cartapesta. Il ‘ciuco’ è realizzato dagli studenti del liceo artistico ‘Virgilio’ di Empoli.

La manifestazione del ‘Volo del Ciuco 2015’ è stata realizzata grazie al contributo del Comune di Empoli e della Banca di Cambiano.

 

PROLOGO a MONTERAPPOLIDomenica 17 maggio ‘Aspettando il Volo del Ciuco’, una passeggiata storico archeologica alla scoperta del castello di Monterappoli con merenda-cena. La visita guidata è a cura di Leonardo Terreni e prevede una durata di circa due ore con una passeggiata di bassa difficoltà. Poi merenda alle 19 alla ex scuola materna (via Salaiola 293). Costo 10 euro, bambini dai 6 ai 13 anni 5 euro. Per prenotazioni Giulia 333 3319236 e Stefania 346 615 7979.

 

LA CONFERENZA STAMPA

 

Questa manifestazione non si limita più al ‘Volo’ e alla sfilata in costume d’epoca, ma è preceduta da tutta una serie di iniziative che mettono insieme, ogni anno di più, tanti cittadini. E’ una grande soddisfazione per l’amministrazione comunale vedere come le tante frazioni della nostra città, si riuniscono in un solo giorno. Importante anche l’impegno degli studenti del liceo Virgilio che danno una grandissima mano nella preparazione della manifestazione, collaborando con noi ormai da quattro anni. Questa la sintesi dell’intervento dell’assessore alla cultura della Città di Empoli, in apertura della conferenza stampa.

Don Guido Engels, Proposto di Empoli, ha sottolineato l’importanza di vivere un passato che diventi presente e che unisca. «Pensare a costruire una società nuova divertendosi insieme, mi rende felice. E poi quest’anno ci sarà la novità della benedizione del ciuco vero».

Il preside Alessandro Marinelli e la docente Antonella Bertelli hanno parlato del coinvolgimento degli studenti del Virgilio, impegnati nel seguire tutte le iniziative dell’evento. «Vedere come la sezione artistica del nostro liceo si presta e renda partecipi i ragazzi nell’opera pubblica è una grande soddisfazione – ha detto Marinelli – Per noi è una delle attività didattiche più importanti, che stimola l’espressione artistica e non solo».

«Infatti – prosegue la professoressa Bertelli – l’espressione artistica non è il solo aspetto importante del loro coinvolgimento, c’è anche l’aspetto pratico. E poi non solo va sottolineato l’aspetto tecnologico ma lavorare per il Volo ci fa riscoprire i legami tra arte e tradizione. Da marzo/aprile i ragazzi cominciano a lavorare. Quest’anno per la prima volta è coinvolta anche una classe di pittura che parteciperà al ‘trucco e parrucco’ dei figuranti per ricreare il tema scelto della manifestazione ‘La peste nera’.

Giulia Terreni che di fatto ha aperto la conferenza stampa, presidente della Compagnia di Sant’Andrea, ha sottolineato la passione, l’affetto della comunità empolese, verso questo evento che ogni anno si arricchisce e si rinnova: «Non possiamo che ringraziare tutti coloro che si prestano in modo volontario per la buona riuscita di oltre una settimane di eventi. La passione per la propria città e per la propria gente sono alla base del successo di una manifestazione che ogni anno richiama sempre più pubblico e attenzione».

Giacomo Cioni
Responsabile Ufficio Stampa Comune di Empoli
0571 757 626
392 9181 946
Skype: giacomo.cioni1976volo_ciuco2015

 


Comments

Leave a Reply