Il volo del ciuco - Empoli

SABATO 17 GIUGNO TORNA IL VOLO DEL CIUCO PER LA 538° VOLTA

Posted By on June 15, 2017

EMPOLI – Il lungo periodo di avvicinamento al Volo del Ciuco sta finalmente arrivando a conclusione.
Sabato 17 piazza Farinata degli Uberti tornerà ad essere lo scenario della storica rievocazione empolese.

Il Ciuco empolese sta finalmente tornando a solcare il cielo sopra piazza Farinata degli Uberti e lo
farà, come tradizione vuole, il giorno antecedente al Corpus Domini. Sabato 17 giugno le celebrazioni del 538° Volo del Ciuco arriveranno a conclusione con un cartellone denso di iniziative tutte volte alla nostra tradizione più antica (nonché una delle rievocazioni più longeve a livello regionale). Il primo a scendere in campo sarà il consueto corteo storico che porterà in centro madame e messeri dei tre Castelli empolesi insieme a sbandieratori, popolani e tamburini. I 200 figuranti del corteo patiranno alle ore 17:00 da piazza Giudo Guerra e attraverseranno il centro storico (via Ridolfi, via del Giglio, via Giuseppe del Papa) per giungere poi in piazza Farinata degli Uberti all’ombra della Collegiata. Insieme ai figurati dei Castelli di Empoli, Monterappoli e Pontorme, sfileranno anche gli sbandieratori e tamburini della Compagnia di Sant’Andrea e i tamburini di Carmignano. Una volta giunti nella piazza dominata dai leoni, il Proposto della Collegiata, Don Guido Engels, darà la benedizione al Ciuco attorno alle ore 18:00 e a seguire, andrà in scena il Palio del Ciuco. I castelli, rappresentanti dalle loro donne e uomini più valorosi, si sfideranno negli antichi giochi della corsa nei sacchi, lancio del carciofo e tiro alla fune e decreteranno così il Castello vincitore del Cencio 2017.
Al termine del Palio i riflettori verranno poi puntati sul Campanile della Collegiata dove il fantoccio realizzato dagli studenti del Liceo Artistico Virgilio sarà pronto a spiccare il volo. Attorno alle ore 19:00 l’attenzione sarà catturata dal Volo del Ciuco e dalla sua storica parabola verso Palazzo Ghibellino: solo in questo frangente verrà svelato il nome dell’animale empolese.


Comments

Leave a Reply